Capgemini annuncia la terza serie di servizi per l’Intelligent Industry

Publish date:

I nuovi servizi consentiranno ai team R&D di aziende bio-farmaceutiche di adottare un nuovo approccio basato sui dati per comprendere meglio patologie e pazienti, identificare le terapie con il potenziale più elevato, ottimizzare gli studi clinici e accelerare il time to market

Milano, 1 dicembre 2020  Capgemini ha presentato oggi la terza serie di servizi per l’Intelligent Industry: Data Driven Research & Development for Life Sciences. Grazie all’unione delle competenze dei propri esperti in ambito life science, data science e data engineering, la nuova offerta di servizi Capgemini porta su scala la potenza dei dati e dell’intelligenza artificiale (AI), mettendoli al servizio dell’attività di ricerca e sviluppo (R&D). Questa nuova serie di servizi aiuterà le aziende bio-farmaceutiche a migliorare lo sviluppo di nuovi farmaci e i trial clinici.

“Oggi più che mai le funzioni di ricerca e sviluppo in ambito life science stanno sperimentando una forte pressione per ottenere prodotti migliori, più sicuri e a costi più contenuti”, ha affermato Franck Greverie, Chief Portfolio Officer di Capgemini e membro del Group Executive Board. “L’intelligenza artificiale è in grado di analizzare un insieme più esteso di conoscenze, dati clinici e letteratura su farmaci e patologie a una velocità inimmaginabile per i ricercatori. La nuova offerta di servizi Data Driven Research & Development for Life Sciences di Capgemini aiuta a ottenere il massimo dalla rapida crescita di strumenti e tecniche relativi a piattaforme digitali, intelligenza artificiale, data science e data engineering. Il tutto sarà applicato a set di dati provenienti da un quadro di riferimento sempre più ampio, aiutando aziende farmaceutiche e biotech a ridurre tempi e costi di immissione sul mercato di nuove terapie, oltre che a fornire una maggiore personalizzazione delle stesse, mettendo al centro i pazienti”.

Con l’acquisizione di Altran, leader mondiale nei servizi di Engineering e R&D, Capgemini è all’avanguardia nell’Intelligent Industry, potendo contare su profonde competenze in tema di product engineering e su un’ampia gamma di conoscenze specifiche in ambito digitale e dati per l’implementazione di soluzioni e tecnologie AI su scala. Il know-how di Capgemini, che non si limita alla tecnologia ma riguarda anche persone e culture che consentono il funzionamento di attività R&D data-driven, favorisce la creazione di collegamenti non convenzionali, la ricerca di nuove fonti di valore e l’applicazione delle potenzialità dell’Intelligent Industry alimentata dai dati per giungere, in tempi rapidi, alla realizzazione dei prodotti più adatti per i consumatori.

La pandemia di COVID-19 e la corsa verso lo sviluppo di un vaccino efficace hanno messo sotto i riflettori a livello globale l’attività di ricerca e sviluppo nel settore Life Sciences e il relativo processo di sviluppo clinico, accelerando ulteriormente il desiderio delle aziende del comparto di rendere il processo di R&D più intelligente e ridurre i tempi di sviluppo dei farmaci. Per raggiungere questo obiettivo, il settore Life Sciences può sfruttare alcune innovazioni già sperimentate in altri ambiti industriali. Capgemini, con l’integrazione di Altran, è all’avanguardia nell’Intelligent Industry, che rappresenta la logica evoluzione dell’Industry 4.0. Le competenze di Capgemini nel campo delle tecnologie dati, industriali e digitali, aiutano a progettare, sviluppare e fornire ai clienti prodotti e servizi intelligenti, in grado di favorire l’innovazione in ambito R&D di cui il mercato Life Sciences ha bisogno”, ha affermato Nitish Mittal, Vice President di Everest Group.

Attraverso la nuova offerta di servizi di Capgemini, i team di ricerca e sviluppo possono sfruttare un insieme più ampio di dati clinici e di letteratura sui farmaci e sulle patologie, incorporandoli nei loro processi in tempo reale. Inoltre, i dati provenienti dal “mondo reale”, come quelli medici, assicurativi oppure quelli raccolti sui social media, possono offrire preziose informazioni su esigenze dei pazienti, aderenza ai trattamenti e risultati ottenuti. L’offerta di servizi Data Driven R&D for Life Sciences di Capgemini comprende:

  • Ricerca basata sull’AI per lo sviluppo di nuovi farmaci: un modello di studio agile basato sull’AI per migliorare lo sviluppo di nuovi farmaci potenziando una serie di attività come l’identificazione dei target, l’ottimizzazione dei principali composti e i test dei principali concorrenti;
  • Trial clinici intelligenti: progettazione, pianificazione ed esecuzione intelligenti per ottimizzare le sperimentazioni cliniche, abilitati da piattaforme digitali e alimentati dall’AI;
  • Piattaforme basate su dati e AI, per consentire l’integrazione, la condivisione e l’elaborazione senza soluzione di continuità di dati eterogenei, oltre all’implementazione industriale dei processi di data engineering e dei carichi di lavoro su scala delle soluzioni AI e analytics.

Data Driven R&D for Life Sciences è la terza serie di servizi per l’Intelligent Industry di Capgemini e l’annuncio segue il lancio dei servizi focalizzati su 5G ed Edge, che aiutano le organizzazioni a investire sui fattori chiave per la trasformazione del business attraverso i dati, e di quelli per la Driving Automation Systems Validation, a supporto di produttori e fornitori del settore automotive.

Per maggiori informazioni sui servizi di Capgemini in ambito Intelligent Industry, visita il sito: https://www.capgemini.com/service/intelligent-industry/

2020_12_01_Capgemini Intelligent...

Dimensione del file: 216,54 KB File type: PDF