La trasformazione digitale di F.I.L.A. ridisegna il futuro dell’espressione creativa

Gruppo F.I.L.A., Fabbrica Italiana Lapis ed Affini, oggi presente con più stabilimenti e filiali commerciali in oltre 150 paesi nel mondo, ha scelto Capgemini come partner nel progetto di business e technology transformation, per costruire una cultura e processi digitali comuni a tutte le società del Gruppo.

Cliente: F.I.L.A. (Fabbrica Italiana Lapis ed Affini)

Paese: Italia

Settore: Manufacturing

Sfida del cliente: Gruppo F.I.L.A. aveva la necessità di conciliare esigenze di controllo del proprio network di aziende con una maggiore flessibilità operativa

Soluzione: F.I.L.A. ha implementato un nuovo modello di controllo, sviluppato in collaborazione con Capgemini, applicabile a tutte le realtà appartenenti al Gruppo, funzionale a definire regole comuni per tutti i processi aziendali e una gestione centralizzata dei vari modelli di business in un unico sistema globale

Benefici

  • Unico core model operativo distribuito su 20 società con sedi in oltre 150 paesi
  • Maggiore efficienza attraverso la definizione di regole comuni per tutti i processi aziendali
  • Gestione centralizzata in un unico sistema dei vari modelli di business
  • Realizzazione di infrastrutture logistiche per tutti i prodotti del Gruppo
  • Migliore utilizzo delle economie di scala delle strutture distributive dei vari paesi

Verso un unico grande Gruppo

Nata nel 1920 a Firenze e gestita dal 1956 dalla famiglia Candela di Milano, F.I.L.A. ha dato vita a uno dei primi gruppi mondiali dedicati all’espressione creativa, con decine di marchi e migliaia di prodotti nei mercati di ogni continente. Attraverso un’attività di espansione geografica e penetrazione in nuovi mercati, anche con l’acquisizione di numerose aziende importanti nel comparto dei prodotti per le arti visive e plastiche, F.I.L.A. si è resa protagonista di una rapida e continua crescita nel corso del tempo. Tra i suoi marchi più conosciuti conta Giotto, Tratto, Das, Didò, Pongo e Canson di Daler-Rowney, oltre a prodotti destinati a vari settori, dalla scuola alle belle arti.

L’attuale dimensione internazionale del Gruppo F.I.L.A. ha spinto l’azienda a implementare un programma di trasformazione strutturato che fa leva su nuove soluzioni in ambito manufacturing, applicabile a tutte le realtà del Gruppo e mirato a rafforzare la relazione con i clienti. Questo programma ha permesso di ottimizzare il modello distributivo, ridisegnando i flussi intercompany e trasformando una costellazione di società locali in un’unica entità globale.

Business transformation e tecnologia abilitante

Per realizzare un core model che conciliasse esigenze di controllo e flessibilità operativa, il Gruppo F.I.L.A. ha scelto Capgemini come partner, che ha messo a disposizione della società expertise e solide best practice nell’ambito del manufacturing, oltre a una vasta esperienza sulla soluzione SAP S/4HANA®, permettendo a F.I.L.A. di realizzare un vero e proprio percorso di business e technology transformation.

F.I.L.A. e Capgemini hanno lavorato insieme per sviluppare la nuova piattaforma ERP basata su SAP S/4HANA, inizialmente implementata in 20 società e poi estesa al resto del Gruppo. Il processo di sviluppo ha incluso l’identificazione di un modello operativo comune a tutte le società, la definizione di un piano dei conti di Gruppo, l’implementazione di processi di monitoraggio e controllo degli investimenti e della spesa corrente comune. In aggiunta, la piattaforma ha fornito un modello univoco di reporting contabile-finanziario e operativo-commerciale, un controllo comune della marginalità di prodotti e clienti, e uno standard di identificazione e classificazione dei prodotti che permettesse a F.I.L.A. una gestione efficace di una supply chain sempre più complessa e articolata.

Un unico sistema per la gestione di tutti i modelli di business

Il nuovo modello di controllo centralizzato, funzionale a definire regole comuni per tutte le realtà del Gruppo, ha permesso di attuare anche una gestione centralizzata dei vari modelli di business all’interno di un unico sistema, integrando tutti i processi tipici di produzione discreta e distribuzione.

Nell’ambito di questo ampio progetto di trasformazione è stato rivisto anche il modello di demand planning e di distribuzione logistica, che ha portato alla realizzazione di infrastrutture logistiche per tutti i prodotti del Gruppo, prima difficilmente implementabili. Inoltre, l’armonizzazione e condivisione delle codifiche dei prodotti e l’implementazione di un sistema comune hanno permesso di sfruttare al meglio le economie di scala delle strutture distributive dei vari paesi, rendendole disponibili per tutti i brand e i mercati locali.

Il progetto prevede un piano pluriennale che porterà all’estensione della soluzione SAP a tutte le società del Gruppo e a ottimizzare i processi core dell’azienda, grazie all’integrazione di soluzioni cloud-based innovative messe a disposizione all’interno dell’ecosistema SAP. Queste soluzioni includono sistemi evoluti di forecast delle vendite, essenziali per rispondere alla dinamicità della domanda sul mercato e alla crescente rapidità di sviluppo di nuovi prodotti.

FILA Success Story ITA

Dimensione del file: 476,08 KB File type: PDF

2019_06_27_Capgemini_F.I.L.A...

Dimensione del file: 134,07 KB File type: PDF

Testimonial

Eraldo Federici, Manufacturing, Consumer Product, Retail&Distribution Director, Capgemini Business Unit Italy

Nell’attuale contesto di mercato è necessario sfruttare appieno le opportunità del digitale per cogliere i vantaggi offerti dall’innovazione e restare competitivi nel business. In particolare nel manifatturiero, uno dei settori trainanti dell’economia nazionale, all’interno del quale Gruppo F.I.L.A. rappresenta un’eccellenza italiana riconosciuta a livello globale. Proprio per questo, il progetto di business transformation intrapreso dal Gruppo, con la partnership di Capgemini, è essenziale per permettere a F.I.L.A. di rafforzare la propria posizione di leadership e avviare un percorso che la proietta nel futuro, pronta per affrontare le sfide di un comparto in continua evoluzione.

Emanuele Messina, CIO, F.I.L.A.

Grazie al progetto DNA (Drawing New Attitude), il Gruppo si è potuto dotare di un modello di governance comune, andando a unificare le procedure e la gestione dei processi aziendali nei vari stabilimenti. Questo ha permesso, da un lato, di definire un unico modello di controllo e analisi della profittabilità, dall’altro di ottenere una migliore visibilità della catena del valore, fattore determinante nel supportare la nascita di un hub di distribuzione europea.

Laura Muratore, Sales Director, Capgemini Business Unit Italy

Il progetto del Gruppo F.I.L.A. è un vero e proprio progetto di business and technology transformation, dove la tecnologia gioca il ruolo di fattore abilitante a supporto della trasformazione del business. L’identificazione di SAP S/4HANA come soluzione più adatta alle esigenze del progetto è stato un passaggio chiave, definito in totale allineamento con F.I.L.A., ma è stato soprattutto grazie alla nostra profonda conoscenze dei processi del comparto manifatturiero e alle nostre best practice internazionali che siamo stati in grado di declinare l’approccio scelto in soluzioni architetturali che si armonizzano in maniera efficace con i sistemi esistenti, per poi procedere in modo ottimale con le successive tappe del percorso di trasformazione.

cookie.
Continuando a navigare su questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni e per modificare le impostazioni relative ai cookie sul tuo computer, leggi la nostra Privacy Policy.

Chiudi

Chiudi l'informativa sui cookie